Menu
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
Menu
Menu
Eventi
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
BIBLIOTECA DI QUARTIERE
Presentazione del libro "MARABBECCA"
favorite_border
05 Feb 06:30
Until 05 Feb, 20:00 13h 30m

Presentazione del libro "MARABBECCA"

con Viola Di Grado, in dialogo con Daria Bignardi.

 

"Certe persone scelgono le parole come si caricano i fucili. Per ottenere qualcosa di fatale. E noi, noi che

parliamo mossi dalle emozioni –mossi dalla vita – cadiamo al colpo di quelle parole come bestie atterrate dai cacciatori."

 

Un pomeriggio di fine estate Clotilde e Igor, dopo essersi lasciati, hanno un incidente d’auto. Lei rimane ferita, lui finisce in coma. Mentre veglia sul suo sonno impenetrabile, Clotilde inizia a
ricevere visite della ragazza responsabile dello schianto, una fragile studentessa di ornitologia di nome Angelica, e tra loro nasce un rapporto indecifrabile e intenso. Quando Igor si sveglierà dal coma – radicalmente trasformato eppure immutato nella sua indole violenta – la sua presenza logorerà l’equilibrio precario delle due donne: nello spazio magico e claustrofobico di una stanza piena di uccelli, i tre personaggi precipiteranno in un dedalo tortuoso dove i sentimenti muteranno forma a ogni curva. Ambientato in una Sicilia asfittica e mitologica, solcata da cieli accecanti e ceneri nere, Marabbecca è un romanzo visionario che pone domande cruciali sull’identità: su cosa significa dire “io” e sulle collisioni con l’altro che in qualche modo raccontano chi siamo davvero. Come la Marabbecca, personificazione nel folklore siciliano dell’oscurità e delle insidie dell’inconscio, leggendo ci si muove in un buio sfavillante, illuminati solo dalla luce lunare della scrittura, fino al vertiginoso finale.

Viola Di Grado (1987) è l’autrice di Settanta acrilico trenta lana (2011, vincitore del premio Campiello Opera Prima e del premio Rapallo Carige Opera Prima) e Cuore cavo (2013, finalista al PEN Literary Award e all’International Dublin Literary Award). Con La nave di Teseo ha pubblicato Bambini di ferro (2016), Fuoco al cielo (2019, vincitore del premio Viareggio Selezione della giuria) e Fame blu (2022). Vive a Londra, dove si è laureata in Filosofie dell’Asia Orientale. I suoi libri sono tradotti in diversi paesi.

Scan QR Code
info@bibliotecaostinata.com